Tamburo Sciamanico - EIDOS Formazione
BLOG

Tamburo Sciamanico

tamburo sciamanico

 

Origini del Tamburo Sciamanico

Dopo aver parlato delle origini dello Sciamanesimo, in questo articolo indaghiamo sul Tamburo Sciamanico, strumento principale di questa antichissima conoscenza.

Inizialmente, agli albori dello sciamanesimo, il primo mezzo utilizzato per creare una alterazione di coscienza in grado di innescare il viaggio sciamanico era la voce.

Per viaggio sciamanico si intende il percorso spirituale che si intraprende con la pratica dello sciamanesimo, destinato a risvegliare la Consapevolezza di Sé e il proprio potere personale, conducendo mente, corpo e spirito a nuova armonia.

Attraverso canto e vocalizzi, gli sciamani, favorivano il mutamento delle frequenze a cui normalmente lavora il cervello e spalancavano così le porte della realtà non ordinaria.

Ma con il tempo c’è stata la necessità di ricercare uno strumento più potente della voce.

La ricerca di uno strumento in grado di riportare al battito del cuore e al ritmo del respiro, utili nell’applicazione della tecnica del viaggio sciamanico, portò alla costruzione del tamburo sciamanico.

Il Tamburo sciamanico è uno strumento tramandato dai nostri Antenati fino a oggi, collegato con l’elemento Terra, con il nostro centro creativo e quindi con tutte le nostre potenzialità.

Grazie alla vibrazione ottenuta, soprattutto della percussione e dal ritmo del tamburo sciamanico, il Corpo viene spinto al ricordo delle sue origini.

Creando la possibilità di ritrovare il contatto originario con la Madre Terra da cui proviene l’essere umano, e dalla quale tutti i giorni riceve l’Energia Vitale.

A questo proposito alcune tesi sostengono che:
“Il battito del tamburo durante un rito sciamanico arrivi a 4,5 battiti al secondo, ovvero 240/300 colpi al minuto, il che equivale a 7,2 Hertz. Questo valore di frequenza coincide con la risonanza Schumann, cioè la frequenza alla quale risuona la terra, che è di 7,83 Hz.”

 

Perché fare un bagno sonoro?

Nella maggior parte delle antiche tradizioni, riconoscono al suono, alla vibrazione la facoltà della Crazione. Questa Vibrazione è un’esperienza reale ed immediata, un elemento che permette a chi è presente di vivere l’attimo, di spostare la sua attenzione qui ed ora, tralasciando tutti i pensieri e le preoccupazioni che inutilmente assorbono energia dalla nostra vita di tutti i giorni.

Chi riceve un massaggio, o bagno sonoro, è in grado di vivere le esperienze più varie.
Senza escludere nulla e senza pretendere nulla, il soggetto sarà in grado di permettere a corpo mente e spirito di rilassarsi.

Le onde sonore prodotte dal tamburo sciamanico sono in grado di smuovere le tensioni presenti, portando gli effetti utili e necessari a coloro che si sottopongono a questo tipo di trattamento.

La vibrazione emessa dal tamburo sciamanico non si limita a smuovere solo la parte superficiale del corpo, ma va a toccare tutti gli organi interni e la parte più profonda della persona.

Lo sciamano nell’esecuzione del battere il tamburo esclude la razionalità, lasciando fluire l’intendo di portare benessere e riequililbrio tramite il massaggio sonoro.

 

A Eidos Formazione organizziamo periodicamente corsi di costruzione del Tamburo Sciamanico. Scopri i prossimi in programma!

 

Scopri i corsi

 

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –