Meditazione per principianti - EIDOS Formazione
BLOG

Meditazione per principianti

Meditazione per principianti

In questo articolo vedremo dei semplici esercizi di meditazione per principianti.

Imparare a meditare è un processo semplice che richiede pochi essenziali elementi:

  • Energia
  • Tenacia
  • Regolarità
  • Tempo

Soprattutto Tempo.
Infatti, il primo passo da compiere in questa direzione è quelli trovare il tempo per sé.

E’ proprio questo il principio cardine sul quale si basa qualsiasi tecnica di meditazione.

Il Dalai Lama esprimeva in una semplice frase tutta la forza racchiusa nella meditazione

“Se ad ogni bambino di 8 anni venisse insegnata la meditazione,
riusciremmo ad eliminare la violenza nel mondo entro una generazione”

 

Questa pratica dona equilibrio e benessere a noi stessi e al mondo intero.

Meditazione per principianti da praticare tutti i giorni

  • Trova il tuo Tempo
    Qualunque nuova pratica richiede tempo. Dunque la prima cosa che dovrete fare sarà quella di trovare 10 minuti esclusivamente per voi stessi.
    Il momento più consigliato è al mattino, ma la meditazione deve conciliarsi con la vostra giornata dunque scegliete il momento che più vi aggrada.
    L’orario non è influente, ma dovranno essere 10 minuti nei quali non vi sia nessuna forma di distrazione.
    Niente telefono, campanelli, persone che vi cercano.Il primo esercizio consiste nel trovare 10 minuti in cui esistete solo voi.
  • Trova il tuo spazio
    Sicuramente avrete un luogo nel quale vi sentite a vostro agio, dove vi sentite bene fin da subito.
    Non importa dove è questo spazio, ma è il vostro spazio.
    Un angolo della camera da letto, il soggiorno il vostro giardino, se questo spazio vi piace fatelo vostro.
    Create la vostra atmosfera, portate una candela profumata o un cuscino.Il secondo esercizio consiste nel trovare il vostro rifugio meditativo.
  • Trova la tua posizione
    Quando si pensa alla posizione della meditazione si immagina qualcuno seduto a gambe incrociate, fermo, stabile e immobile.
    Cosa impossibile da fare se si è alle prime armi e se non si è già affini con lo yoga o altre discipline.
    Quello che dovrete cercare, invece, è una posizione che vi faccia sentire confortevoli.Trovate la posizione che più vi aggrada osservando questi suggerimenti:
    Mente vigile, spina dorsale eretta, ginocchia leggermente più in basso del bacino, testa in avanti.Dunque puoi appoggiarti al muro/divano/albero sedendo a terra, oppure scegli di sdraiarti.Le mani portale sempre con i palmi rivolti verso l’alto o verso il basso.Il terzo esercizio consiste nel trovare la vostra posizione meditativa.
  • Rilassare lo sguardo
    Una volta preparato il vostro angolo come più vi piace, posizionatevi lì.
    Lasciate vagare la vostra vista su quel che avete attorno, senza focalizzare nulla in particolare.
    La vista inizierà a divenire sfocata e a questo punto concentratevi sulla sensazione percepita dai vostri occhi.
    Sentirete i muscoli ammorbidirsi ed espandersi.
    A questo punto chiudete gli occhi e assaporate le sensazioni che ne derivano.Il quarto esercizio consiste nel rilassare il tuo sguardo rimanendo a occhi chiusi.
  • Ascolta il corpo
    Arrivati a questo punto la vostra mente dovrà eseguire una “scansione” del vostro corpo.
    Partite dalla testa, sentite i capelli, la fronte, il viso, tutto il corpo fino ad arrivare ai piedi.
    Percepite le singole sensazioni: calore, formicolii, pressione, dolore.Non interpretate nulla, restate solo in ascolto, soprattutto di ciò che di solito passa inosservato.
    Concentratevi sul vostro respiro.Il quinto esercizio consiste nell’estendere la percezione agli stati più profondi del nostro essere.

 

Ricordate: la pratica è ciò che rende liberi dai condizionamenti

Coltivate l’abitudine a meditare spesso, affinché diventi una pratica costante nella vostra vita.

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –