Fiori di Bach per sbloccare un pensiero positivo | Eidos
BLOG

Fiori di Bach per sbloccare un pensiero positivo e ritrovare ottimismo, vitalità e gioia di vivere

Fiori di Bach per pensiero positivo

Avere un atteggiamento ottimistico ci aiuta ad incanalare meglio le nostre energie con risultati eccellenti. La mente ha un potere enorme sulla nostra struttura psicoemotiva in quanto riesce a motivare o a bloccare quelle che sono le nostre capacità intellettive e sentimentali. L’atteggiamento di osservazione può aiutarci a stemperare una visione negativa quanto una positiva e avere così la possibilità di scegliere come nutrire la nostra mente. Possiamo utilizzare una sinergia di Fiori di Bach per attraversare la stanchezza e quei pensieri negativi che a volte si insinuano nei meandri della nostra mente e per sbloccare un pensiero positivo e ritrovare ottimismo, vitalità e gioia di vivere.

 

Quali informazioni ci sono sui Fiori di Bach per sbloccare l’ottimismo e un pensiero positivo?

La mancanza di gioia di vivere è dovuta alla perdita di vista degli aspetti positivi della vita. I Fiori di Bach possono aiutare a riequilibrare le emozioni negative e a favorire uno stato d’animo più positivo. Le informazioni che possiamo trovare sui Fiori di Bach ed il loro utilizzo come “aiutanti” nello sbloccare l’ottimismo dipende sempre dall’individuo e dal suo vissuto. Ognuno di noi ha esperienze simili ma vissute in modalità soggettiva, è necessario creare una sinergia di tre Fiori di Bach adatti alla persona che ne fa richiesta su misura, posso dare una miscela di Fiori di Bach utili ad alcuni fra voi ma non a tutti, proprio perché ognuno di noi è un essere unico ed irripetibile:

  • Impatiens. Questo Fiore aiuta ad avere più prontezza di spirito, a dare la spinta per uscire da uno stato di arrendevolezza e apaticità, ti dice” forza che la vita ti sta aspettando e le possibilità sono talmente tante che non avrai nemmeno il tempo per gustartele tutte”.
  • Cherry Plum. Questo Fiore affina il sentire, il pensare e l’agire. Rende la mente cristallina così che l’individuo può comprendere meglio i suoi istinti ed i suoi desideri, procurandogli così una vita ricca d’emozioni e frizzante.
  • Elm. Questo Fiore ti dice che tu hai un grande compito nella vita e ti dona la capacità decisionale di intraprenderlo, la determinazione necessaria per assumerti i compiti più adatti a te, la giusta energia per occuparti delle mansioni che servono per portare a termine una grande opera.

 

La miscela di Fiori di Bach ti dice: Usa il tuo pensiero per creare la tua visione interiore, insieme al sentire e all’agire porta in essere con determinazione la tua opera, come frutto della tua grande capacità creativa.

 

Sei diffidente e pessimista?

Vediamo quali Fiori di Bach possono aiutarti a ritrovare fiducia nella vita e ad affrontare le difficoltà con ottimismo:

  • Rock Water. Ti dona l’autodisciplina attraverso la tolleranza senza accampare pretese di moralità da parte di altri, la gentile fermezza di una mente forte e pura nella quotidianità per il benessere di tutti, il coraggio per inseguire ideali e valori.
  • Willow. Ti insegna ad accettare il fatto che nella vita i così detti “perdenti” sono per qualche aspetto anche “vincenti”, in quanto gli avvenimenti della vita sono soprattutto un processo di sviluppo e maturazione, con i suoi normali ed inevitabili alti e bassi.
  • Beech. Ti porta una buona capacità di osservazione, apertura mentale e un istinto sicuro nel differenziare il bene dal male, il bello dal brutto, dandoti la possibilità di esprimere la tua opinione personale con equilibrio in armonia con la legge degli opposti. Il motto è vivi e lascia vivere con limiti sensati verso un sano compromesso.

 

La miscela di questi tre Fiori di Bach ti apre ad una prospettiva di vita più ampia ed armoniosa, senza doverti per forza guardare sempre alle spalle, dandoti un sano senso di giustizia e tolleranza verso le tante esperienze della vita.

 

Sei scoraggiato, rassegnato e senza speranza?

Vediamo quali Fiori di Bach possono aiutarti a vedere la luce in fondo al tunnel e a ritrovare un pensiero positivo e la motivazione per andare avanti.

  • Red Chestnut. Dice: ti insegno a vivere con più serenità le tante prove che la vita ti mette davanti. Sei preoccupato per l’esame di tuo figlio? Hai paura che tua moglie lavori troppo e che finisca per soccombere alla stanchezza? Hai lasciato il cane agli amici e hai paura che non mangi le cose giuste? Considerazione si, commiserazione no! Tutti siamo responsabili delle nostre azioni.
  • Oak. Dice: ti dono la forza di lottare per guarire, per affrontare gli impegni della vita, il coraggio per continuare a sperare e la voglia di riuscire.
  • Beech. Dice: nel mondo esiste anche la bontà e la bellezza, ti dono la tolleranza e l’indulgenza per comprendere che ogni situazione porta con sé un grande insegnamento, che puoi utilizzare per motivare ogni tua esperienza e farne un punto di forza verso una nuova ed eccitante occasione di vita.

 

La miscela di questi tre Fiori di Bach ti aprono ad una nuova missione di vita, trovare la luce nel buio, così che tu possa comprendere che il buio è solo assenza di luce.

 

Soffri di malinconia senza motivo apparente?

Vediamo quali Fiori di Bach possono aiutarti a ritrovare un pensiero positivo attraverso la gioia per le piccole cose.

  • Gentian. Dice: valuta attentamente le tue forze e capacità così che tu possa maturare la possibilità di cercare vie alternative.
  • Gorse. Dice: puoi valutare una tua strategia basata sulla capacità di distinguere ciò a cui rinunci perché hai la chiarezza di conoscere le tue doti e talenti.
  • Water Violet. Dice: sei sufficientemente sicuro di te, questo ti porta a vivere in modo sereno la solitudine, che ti serve per poter instaurare con gli altri relazioni serene e tranquille che generano una comunicazione ricca e abbondante.

 

La miscela di questi tre Fiori di Bach ti aiuterà a comprendere a pieno che la malinconia fa parte della tua modalità introversa, la quale ti porta a valutare le situazioni e le esperienze in modo attento e riflessivo. La malinconia è un valore aggiunto che nutre la tua vena poetica e ti porta a vivere la vita con una nota artistica.

 

Esistono rimedi floreali che possono essere utili per allontanare pensieri negativi e stanchezza mentale?

White Chestnut

E se White Chestnut parlasse:

Parlo sempre con me stesso…

Mi viene sempre in mente…

Succede che canticchio tutto il giorno lo stesso motivo, e ciò mi disturba, non riesco a smettere….

Non riesco a concentrarmi, mi passano mille cose per la testa…

se qualcuno mi ha fatto arrabbiare, penso per giorni a come avrei potuto reagire….

Ognuno di noi sa quanto a volte sia liberatorio gridare la propria rabbia, piangere il proprio dolore. Così facendo l’energia mentale accumulata può scaricarsi con una azione. È tempo di esternare i pensieri che ingigantiscono immagini atte a provocare un grande carico emotivo, portandole fuori tu puoi vederle e dare loro il giusto peso nella tua vita. Hai necessità di comprendere in profondità la natura del tuo problema così che puoi affrontandolo ridimensionarlo, rendendolo semplicemente risolvibile. È necessaria la tua volontà nel controllare i tuoi pensieri che vengono generati dal tuo pensare. Il Fiore ti aiuta a riprendere il controllo della mente, a “staccare l’interruttore”. Aiuta a lasciare la presa di ciò che al momento non serve, non dà sollievo.

 

Boronia

Il Fiore Australiano Boronia è l’equivalente del Fiore di Bach “White Chestnut”. Utile per i pensieri intrusivi sul passato. Soprattutto viene usato quando abbiamo chiuso una relazione d’amore, aiutandoci a trasformare gli attaccamenti ai ricordi in impulsi atti a possibili nuovi incontri, utili ad abbandonare i pensieri persistenti e indesiderati con pace e serenità interiore.

 

Willow

Willow è il Fiore di Bach che offre la possibilità di sviluppare un pensiero positivo e di produrre gradualmente cambiamenti positivi, liberando la mente dalla costante negatività.

Se Willow parlasse:

Perché proprio io?

Non ho meritato tutto questo, il destino mi ha trattato male…

Quando ero giovane non potevo studiare, e adesso sono costretto a fare questo stupido lavoro….

Come è possibile che tu stia così bene: fumi, bevi…

È colpa dei medici, se sto così male; hanno sbagliato completamente la cura tutto il mondo è uno schifo…

Ti insegno ad accettare il fatto che nella vita i cosiddetti “perdenti” sono per qualche aspetto anche “vincenti”; ciò significa che non tutto il male viene per nuocere e che, la vita ti offre delle possibilità anche in situazioni che ti sembrano irrisolvibili. È necessario che tu guardi quali semi hai seminato e come hai coltivato tali semi, perché come un contadino tu sappia che può venire anche la tempesta ma che questa non gli impedirà di seminare nuovamente nel suo campo; per ogni esperienza è pronta una conoscenza che ti aspetta al di là delle tue delusioni.

 

Cherry Plum

Per le persone che hanno paura di sé stesse, o meglio di quello che potrebbero fare se perdessero il controllo.

Se Cherry Plum parlasse:

Se mi dicono di rilassarmi, mi viene voglia di urlare…

Un giorno farò qualcosa di terribile…

Controllo tutto quello che faccio, poi controllo il controllo, esamino ancora quello che è stato il controllo del controllo, insomma… è terribile.

Ieri al ristorante avevo paura di comportarmi assolutamente fuori da ogni norma di decenza….

Quando sto studiando, senza accorgermene, mi strappo i capelli a ciocche (tricomania).

Pur vivendo i sentimenti in modo intenso possiamo valutare una strategia fra sentire, pensare e agire, così da rendere la vita “frizzante” ma armoniosa. Le mie azioni sono mia responsabilità e dovrò vedermela con la mia coscienza, per questo mi sento ispirato ad incanalare il fiume delle mie emozioni in un percorso artistico anche in un hobby artigianale. Un’ addestramento infantile piuttosto razionale ha soppresso per troppo tempo le mie attitudini e potenzialità, depotenziando la mia libertà di realizzazione, ora è tempo di far fluire liberamente le mie emozioni nella direzione più adatta alla mia natura.

 

Oak

Fiore utile nelle situazioni di sovraccarico e grande stanchezza, nelle quali però si continua ad andare avanti.

Se Oak parlasse:

Non riesco a stare senza lavorare…

Senza di me in ditta va tutto sotto sopra…

Solo con quaranta di febbre rimango a casa…

Verso le nove e mezza di sera mi viene sonno, ma se riesco a superare questo momento vado avanti fino all’una o alle due di notte, senza problemi…

Fissarsi su un determinato obbiettivo e volerlo raggiungere con tutti i mezzi è un tipico atteggiamento che compromette il successo finale. È noto che l’inseguire prestazioni eccezionali e per nulla compatibili con i propri mezzi psichici o fisici conduce l’organismo a rifiutare prima o poi la situazione di stress che inevitabilmente si genera. Spesso accade che se ci rilassiamo e distraiamo dimenticandoci almeno per un quarto d’ora il nostro obbiettivo, tutto funziona benissimo: ci si accorge di aver raggiunto il proprio scopo senza tante difficoltà, senza troppa fatica, ed in più anche con un risultato soddisfacente. Il corpo rimane attivo, lo spirito se ne rallegra, la mente si rilassa e la stanchezza mentale e fisica viene sostituita dall’armonia. Da lottatore implacabile a guerriero di pace.

 

Osservazioni e suggerimenti finali

È necessario ricordare che i Fiori di Bach sono uno strumento che possiamo utilizzare insieme ad una sana alimentazione, una buona attività fisica e un lavoro su sé stessi affrontando il tutto in modalità olistica così da comprendere che i Fiori di Bach non sono una bacchetta magica per ritrovare un pensiero positivo, ottimismo, vitalità e gioia di vivere.

Il consiglio è di affidarsi a un esperto del settore benessere come può essere un naturopata, un floriterapeuta, un counselor. Questa figura può fornirti, in un consulto individuale, i fiori adatti alle tue esigenze e un percorso personalizzato che possa portarti la chiarezza e la serenità con cui trasformare ciò che serve essere trasformato.

Segui i consigli del tuo terapeuta e assumi i fiori come da lui indicato per la posologia e la durata del trattamento, in modo regolare.

Durante il percorso con i Fiori di Bach porta attenzione al tuo corpo e ai vari cambiamenti che si susseguono nel tempo, se ti va puoi anche scriverti un diario di bordo.

Naturalmente servirà la tua pazienza nell’attendere i risultati che sicuramente ci saranno, la perseveranza e il tempo giusto potrai ottenere sicuramente un miglioramento.

Se desideri ricevere una consulenza da me, Catia, puoi trovare i miei contatti all’interno della mia pagina personale.

Se vuoi approfondire l’argomento, invece, puoi scoprire le date disponibili dei corsi sui Fiori di Bach che si svolgono presso l’Accademia Eidos di Savignano, tra Rimini e Cesena, e che puoi frequentare anche online.

Il corso è diviso in 3 parti: nella prima parte si parlerà e si approfondirà la conoscenza dei 12 Guaritori, ovvero i Fiori-Base. La seconda parte comprende i Fiori-Aiutanti. Infine, all’interno della terza parte, viene spiegato come preparare da sé i rimedi, come sceglierli ed utilizzarli.

Un altro articolo di questo blog che potrebbe interessarti contiene alcuni consigli su come superare i pensieri negativi e le critiche ed uscire dal labirinto mentale-emozionale che grava sulle tue scelte.

 

Domande frequenti su come possono i Fiori di Bach aiutarti a tornare ad avere un pensiero positivo

Come si scelgono i fiori di Bach più adatti alle proprie esigenze?

La modalità che di solito viene usata nella scelta dei Fiori di Bach è attraverso un test Kinesiologico, oppure si fa scegliere alla persona in modo istintuale. Naturalmente c’è prima una analisi di quelle che sono le esigenze del soggetto che si ritrova in preda ad un momento di difficoltà emotiva, dove fatica a riconoscere le emozioni che in lui si muovono senza che riesca a gestirle. In questo caso il professionista avrà cura di guidarlo nella scelta senza imporsi, utilizzando la propria intuitività e conoscenza dei Fiori di Bach.

 

Quante gocce di Fiori di Bach devono essere assunte per combattere sbloccare un pensiero positivo?

I Fiori possono essere assunti da uno ad un massimo di tre, per dare il giusto apporto informativo e in modo che possano essere ben integrati dal soggetto. Di solito si assumono tre o quattro gocce sotto la lingua per quattro volte al giorno lontano dai pasti.

 

Per quanto tempo è necessario assumere i Fiori di Bach per vedere dei risultati?

Quando i Fiori di Bach sono giusti per la persona si possono sentire gli effetti già nella prima settimana di assunzione, per poi procedere fino a quando il soggetto ne ha integrato l’informazione. Successivamente, si decide se è il caso di proseguire con altri Fiori di Bach per continuare e stabilizzare gli obbiettivi raggiunti e, in caso, approfondirne altri se ce ne sono.

 

Ci sono controindicazioni o effetti collaterali relativi all’uso dei Fiori di Bach?

Al momento non ci sono stati studi sull’utilizzo dei Fiori di Bach che provano la loro efficacia a livello scientifico, nello stesso tempo non abbiamo riscontrato controindicazioni al loro uso.

 

I Fiori di Bach possono essere assunti insieme ad altri farmaci?

I Fiori di Bach possono essere assunti insieme ai farmaci in quanto lavorando sull’aspetto psico-emotivo possono addirittura sostenere l’individuo nel percorso farmacologico.

 

Quanto costano i Fiori di Bach?

Il costo dei Fiori di Bach varia a seconda dell’azienda che li prepara e li commercia, di solito il costo varia dai 12,00 euro ai 15,00 euro a rimedio.

 

Dove posso acquistare i Fiori di Bach?

I Fiori di Bach possono essere acquistati online, nelle farmacie, nelle parafarmacie e nelle erboristerie.

 

Come faccio a sapere se i Fiori di Bach funzionano per me?

Per verificare se i Fiori di Bach funzionano su di sé, è bene fare un consulto con una persona preparata e che conosce a fondo i Fiori di Bach e le loro tante sfumature, un floriterapeuta, un naturopata, un counselor, un operatore olistico.  Seguendo le istruzioni date dalla figura che si è scelta per il consulto si può verificare dopo una settimana dall’assunzione dei Fiori di Bach un notevole cambiamento delle proprie sensazioni, percezioni e abitudini.

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –