Fiori di Bach per dimagrire: un aiuto per il corpo e per la mente
BLOG

Fiori di Bach per dimagrire: un aiuto per il corpo e per la mente

Fiori di Bach per dimagrire

Dimagrire è un obbiettivo che hanno in tanti perché un corpo armonioso in tutte le sue parti aumenta l’autostima e la fiducia in sé stessi. Per sostenere le persone nel loro obiettivo di dimagrire i Fiori di Bach vengono proposti come soluzioni “magiche” e rimedi universali in grado di andare bene ad ognuno di noi, tuttavia…

 

L’effetto è l’aumento di peso ma la causa qual è?

Prima di tutto serve comprendere cosa è accaduto alla persona che ha aumentato la sua massa corporea e il perché di questo aumento. Partendo da questo presupposto possiamo evincere che ogni persona è unica e come tale deve essere trattata. Questa considerazione ci porta ad una sana riflessione che ci induce a proporre i Fiori di Bach per dimagrire a seconda del sentito e percepito della persona.

Non è possibile avere una soluzione universale che vada bene per tutti, visto che sarà pressoché impossibile che tutti abbiano provato le stesse emozioni, vissuto la stessa esperienza e lo stesso dolore. L’approccio psicosomatico nel trattare la perdita di peso richiede quindi un’analisi più profonda alla ricerca delle cause individuali.

 

La malattia secondo Bach

Secondo Bach la malattia è una disarmonia fra la scelta razionale e quella sentimentale, come se la mente, prendendo il sopravvento sul desiderio del cuore, obbligasse l’individuo a vivere un compromesso che si materializza poi nell’effetto che chiamiamo malattia.

La malattia secondo Bach non ha nulla di materiale, ma il risultato di scelte fatte senza entusiasmo e gioia, procurando così un continuo stato di malinconica frustrazione che accompagna l’individuo a sentirsi sempre meno energico e stimolato, svuotato e scarico.

Il dolore che viene espresso dall’Anima si tramuta in dolore fisico così che la persona è costretta ad occuparsene e a prestargli attenzione. Un individuo che compie scelte armoniche si sentirà pieno di gioia e di calore che si esprimono attraverso un corpo sano e in salute.

Bach sostiene che la mente è lo strumento per eccellenza che crea uno stato di squilibrio all’interno del corpo, generando emozioni che si cristallizzano fino a diventare delle patologie. Un’emozione negativa portata continuamente all’interno di un corpo crea nel tempo delle somatizzazioni che si trasformano, piano piano, in malattie più o meno importanti.

La paura del futuro genera l’ansia che ci porta a sentire un blocco nello stomaco oppure un vuoto: in entrambi i casi è l’inizio di una cristallizzazione della stessa nella materia, quindi nel corpo. Seguendo le parole di Bach diciamo che guarendo la mente il corpo seguirà.

 

I rimedi floreali

Sulla base della conoscenza il Dottor Bach identificò trentotto rimedi floreali che corrispondono ad altrettanti tipi di emozioni, la cui informazione entra in vibrazione con la frequenza umana trasformando l’informazione che ha causato il disequilibrio.

Potremmo fare un esempio così da comprendere meglio l’utilizzo di questi fiori. Prendiamo un soggetto che vive ogni situazione in pieno vittimismo, dando la colpa di ogni sua sofferenza al destino, al datore di lavoro, al compagno, alla figlia, ecc. ecc. Questa modalità gli impedisce di fare tesoro di ogni esperienza, rifiutando l’occasione di essere protagonista della propria vita e dando agli altri il potere di renderlo felice o infelice. Utilizzando la terapia di Bach potrà ritrovare la parte di sé che lo renderà capace di apprendere attraverso le situazioni, l’autostima e la determinazione rendendolo così responsabile delle proprie scelte e libero di autogestirsi individualmente.

 

Gestisci male lo stress e le emozioni negative?

La fame nervosa ha una sua identificazione dell’ansia per ciò che ancora è in divenire, la paura per un futuro incerto, la preoccupazione per un controllo medico, la tensione per un esame, tutto questo può indurci a volte in uno sfogo alimentare nervoso che va ad attenuare quel senso di vuoto nello stomaco.

Per aiutarti a dimagrire e a combattere la fame nervosa potrei suggerirti tre Fiori di Bach che lavorano in sinergia:

  • Vine. “Così voglio, così comando, valga come ragione la mia volontà” [Giovenale]
  • White Chestnut. “Penso, dunque esisto” [Cartesio]
  • Mimulus. “Per chi ha paura e vede anche i pericoli che non ci sono” [Publilio Siro]

 

Questi Fiori lavorando in sinergia ti daranno la capacità di usare la tua volontà, facendo in modo di portare il pensiero al presente, trovando in te stesso il coraggio di un leone per affrontare una cosa alla volta.

Prepara una boccetta che contenga tutte e tre le informazioni dei fiori. Prendi tre gocce del preparato per quattro volte al giorno lontano dai pasti, almeno per 15 minuti, sotto la lingua.

 

Vuoi migliorare la tua autostima e accettazione di te stesso?

L’autostima si acquista attraverso esperienze che ci danno la conoscenza delle nostre capacità e talenti. Se nell’infanzia abbiamo subito atti di bullismo, di prevaricazione e di umiliazione, difficilmente cresceremo con una sana autostima. Anche se ogni caso può essere diverso per l’esperienza fatta, cerchiamo, comunque, di dare indicazioni che possono utili a tanti di noi.

Per aiutarti ad accettare te stesso e, come conseguenza, anche dimagrire, utilizza tre Fiori di Bach che, lavorando in sinergia, ti possono far aumentare l’autostima:

  • Beech. “Abbiamo sotto gli occhi i vizi degli altri, i nostri, invece, dietro le spalle” [Seneca]
  • Honeysuchle. “Sono uno che loda il passato” [Orazio]
  • Elm. “C’è una misura nelle cose” [Orazio]

 

Ti invito ad imparare la tolleranza che si distingue dalla sopportazione, in quanto usa la propria pazienza e indulgenza verso le esperienze del mondo le quali possono essere utili ad apprendere le lezioni del passato che ci hanno in qualche modo ferito. È quindi importante vedere, in quelle esperienze, delle possibilità per fortificare la fede in sé. Con la consapevolezza che ogni cosa ha un suo senso anche se al momento sfugge e che è bene avere una misura con cui viverle, senza chiedere troppo a sé stessi ma accogliendo i propri tempi e le proprie necessità frenandosi prima di crollare.

 

Provi ansia o frustrazione che ti portano a mangiare di più?

L’ansia nasce da una sensazione di mancanza di tempo, di preoccupazione verso qualcosa di indefinito che si trova nel tempo futuro.

Un esempio tipico: lavori ad un qualcosa con la mente spostata alla prossima cosa da fare, poche ore dopo. Vivi in un futuro prossimo che è ancora in divenire e la mancanza dell’attenzione all’attimo presente. Questo crea un respiro corto e superficiale, dando poco ossigeno al corpo. Ti senti sempre frustrato e fatichi a mantenere uno stato mentale lucido e sereno.

Tutto questo provoca una sensazione di nausea allo stomaco generata dal cervello il quale ti porta a riempire la bocca, a masticare convulsamente e frettolosamente, buttando giù il cibo senza a volte sentirne il sapore. Lo scopo è riempirsi per smettere di provare nausea di sé e della vita che stai vivendo.

Utilizza tre Fiori di Bach che, lavorando in sinergia, possono donare calma e serenità, farti godere l’attimo presente e aiutarti anche a dimagrire:

  • Sweet Chestnut. “L’unica salvezza per i vinti è non sperare alcuna salvezza” [Virgilio]
  • Gorse. “Una parte della guarigione è voler guarire” [Seneca]
  • Rock Water. “Mi spezzo ma non mi piego” [Seneca, Ovidio, Quintiliano]

 

Vivi la resa come senso di accettazione della situazione che ti porta a fare qualcosa materialmente per dare finalmente vita al tuo progetto più importante: te stesso. Compi l’azione senza aspettarti dei successi immediati. Attiva la forza e la combattività combinate con la saggezza e la certezza che l’anima non sarà mai distrutta. Usa la flessibilità per accettare lo stato in cui vivi rendendoti conto che è il tuo volere a dare la spinta al raggiungimento dei tuoi obbiettivi.

La fame diventa fame nel raggiungere la tua guarigione a tutti i costi. Usa l’autodisciplina per avere una mente forte e pura nella quotidianità, conferendoti il coraggio per inseguire i tuoi ideali.

 

Il cibo ti serve come conforto o valvola di sfogo?

Molte volte il cibo ci porta all’infanzia dove la mamma era la nostra ancora di salvezza, oppure il faro che illuminava la via per tornare a casa dopo un’avventura burrascosa. Il nido come simbolo di abbraccio, accoglienza, caldo e nutriente in tutti gli aspetti.

Molte volte ci siamo trovati a dover subire una punizione che ci ha impedito di poterci lasciare andare e avere il modo di curare quelle ferite inferte da scelte fatte un po’ folli.

Il nutrimento parte dall’attenzione alle nostre emozioni che diventano cibo per il corpo, che le trasforma in sensazioni cristallizzate all’interno del circuito psico-emotivo. Ed è proprio in quel passaggio che il cibo diventa il simbolo della mamma che vorresti avere come conforto, oppure come valvola di sfogo, e, nello stesso tempo vorresti riuscire a staccare quel cordone ombelicale che ti impedisce il volo.

 

Sei consapevole delle tue abitudini alimentari?

La società in cui viviamo è colma di alimenti che sono saturi di grassi e zuccheri ma povero di apporto nutritivo. Si tratta di un cibo morto, chimico, preparato a livello industriale dove ciò che viene messo al primo posto è il costo, la confezione e un sapore discutibilmente interessante.

Per riuscire a conoscere le tue abitudini alimentari dovresti costruirti un diario dove annotare:

  • – Cosa mangi durante una intera giornata
  • – Quali sono i cibi che generalmente preferisci
  • – Come ti siedi a tavola
  • – In che modo cucini il tuo cibo
  • – Con quale attenzione prepari un pasto
  • – Se preferisci cibi già pronti o ti piace cucinarli

 

Diventare consapevole delle tue abitudini alimentari è il primo passo per cominciare a prenderti cura di te e della tua alimentazione. Una volta compreso quali sono le cattive abitudini alimentari ti impediscono di dimagrire, contattami e, insieme, possiamo creare una sinergia di Fiori di Bach per trasformare le abitudini in piacere di alimentarsi.

 

Mangi per fame o per noia?

La fame nella nostra società è diventata un ingrediente che è stato messo in disuso. La fame, quella del corpo fisico, è stata debellata in quanto tutti noi possiamo accedere ad un pasto sufficientemente dignitoso. Si guardi le enormi preparazioni che in tutti i supermercati vengono ogni giorno preparate e che, alla fine della giornata, vengono per lo più buttate. La stessa cosa avviene nei ristoranti e, di conseguenza, nelle famiglie.

Vi è nella nostra società un’altra fame: quella mentale, emotiva, la quale difficilmente viene presa in considerazione durante un pasto. Per lo più si mangia per noia, in quanto il fabbisogno di calorie per la maggior parte degli occidentali è molto inferiore riguardo al passato.

Le occupazioni sono nella stragrande della maggioranza povere di movimento. Aggiungiamo l’uso indiscriminato dei vari strumenti tecnologici quali il cellulare, il computer, il televisore e abbiamo un quadro generale della maggior parte delle persone sedute a mangiare davanti a delle immagini senza neanche accorgersi di ciò che ci si mette in bocca.

È importante che tu ti faccia un’auto analisi e che, sinceramente, ti chieda quale sia il tuo tipo di fame. Una volta che hai questa risposta contattami e, insieme, possiamo chiedere l’aiuto dei Fiori di Bach e creare un supporto per aiutarti a gestire la fame e a raggiungere più facilmente il tuo obiettivo di dimagrire.

 

Hai un rapporto sano con il tuo corpo?

Cosa significa avere un rapporto sano con il tuo corpo? Quando diciamo “sano” intendiamo un corpo in equilibrio in tutte le sue parti. Potremmo definirlo un rapporto olistico in quanto tutte le nostre parti sono integrate nello stesso scopo che è il funzionamento perfetto della macchina chiamata “corpo”.

La nostra società ci rimanda continuamente immagini di cosa significa “sano” nell’aspetto estetico del corpo, ma è una vera illusione in quanto ogni corpo ha una sua bellezza estetica che varia da persona a persona.

Se hai difficoltà ad avere un rapporto sano con il tuo corpo significa che l’immagine che hai costruito mentalmente del tuo corpo non corrisponde nella materia alla fisicità con cui ti ritrovi. Questo, molte volte, è causa di una serie disarmonie che possono trasformarsi in patologie di varia natura.

Se mi contatti, insieme, potremmo chiedere l’aiuto dei Fiori di Bach per attivare quella conoscenza di te stesso utile alla riconquista della relazione che hai perduto con la tua macchina biologica che chiami “corpo”.

 

Ti poni obbiettivi realistici e sostenibili per la tua perdita di peso?

La difficoltà quando intraprendi un diverso stile alimentare è, a volte, la necessità di vedere dei risultati immediati che spesso vengono delusi proprio perché generati dalle aspettative. Ciò che mi preme dirti è che è si importante l’obbiettivo, ma molte volte va data attenzione alla strada che si percorre per arrivarci.

Sicuramente una buona strategia è porti degli obbiettivi giusti e reali così che la tua autostima cresca e tu possa ritrovare la fiducia nella tua scelta di vita.

Lo scopo finale è sì perdere peso ma ti posso dire che dietro a questo c’è molto di più: potresti scoprire di avere una grande determinazione e flessibilità che ti porta a godere del percorso senza farti prendere dalla fretta di un risultato fittizio che può volatilizzare in breve termine.

Ottenere risultati realistici e duraturi può farti aumentare la tenacia e la fede in te stesso.

Se mi contatti, insieme, potremmo chiedere l’aiuto dei Fiori di Bach che, entrando in sinergia con il tuo intento, ti possono sostenere nel cammino che hai scelto. Senza farti pesare troppo gli obbiettivi che ti sei posto, ma dandoti la giusta visione dell’insieme.

 

Osservazioni e suggerimenti finali

È necessario ricordare che i Fiori di Bach sono uno strumento che possiamo utilizzare insieme ad una sana alimentazione, una buona attività fisica e un lavoro su sé stessi affrontando il tutto in modalità olistica così da comprendere che i Fiori di Bach non sono una bacchetta magica per dimagrire.

Il consiglio è di affidarsi a un esperto del settore benessere come può essere un naturopata, un floriterapeuta, un counselor. Questa figura può fornirti, in un consulto individuale, i fiori adatti alle tue esigenze e un percorso personalizzato che possa portarti la chiarezza e la serenità con cui trasformare ciò che serve essere trasformato.

Segui i consigli del tuo terapeuta e assumi i fiori come da lui indicato per la posologia e la durata del trattamento, in modo regolare.

Durante il percorso con i Fiori di Bach porta attenzione al tuo corpo e ai vari cambiamenti che si susseguono nel tempo, se ti và puoi anche scriverti un diario di bordo.

Naturalmente servirà la tua pazienza nell’attendere i risultati che sicuramente ci saranno, la perseveranza e il tempo giusto potrai ottenere sicuramente un miglioramento.

Se desideri ricevere una consulenza da me, Catia, puoi trovare i miei contatti all’interno della mia pagina personale.

Se vuoi approfondire l’argomento, invece, puoi scoprire le date disponibili dei corsi sui Fiori di Bach che si svolgono presso l’Accademia Eidos di Savignano, tra Rimini e Cesena, e che puoi frequentare anche online.

Il corso è diviso in 3 parti: nella prima parte si parlerà e si approfondirà la conoscenza dei 12 Guaritori, ovvero i Fiori-Base. La seconda parte comprende i Fiori-Aiutanti. Infine, all’interno della terza parte, viene spiegato come preparare da sé i rimedi, come sceglierli ed utilizzarli.

 

Domande frequenti su posologia, risultati e controindicazioni sui Fiori di Bach per dimagrire

Come si scelgono i fiori di Bach più adatti alle proprie esigenze?

La modalità che di solito viene usata nella scelta dei Fiori di Bach è attraverso un test Kinesiologico, oppure si fa scegliere alla persona in modo istintuale. Naturalmente c’è prima una analisi di quelle che sono le esigenze del soggetto che si ritrova in preda ad un momento di difficoltà emotiva, dove fatica a riconoscere le emozioni che in lui si muovono senza che riesca a gestirle. In questo caso il professionista avrà cura di guidarlo nella scelta senza imporsi, utilizzando la propria intuitività e conoscenza dei Fiori di Bach.

Qual è la posologia corretta per i Fiori di Bach?

I Fiori possono essere assunti da uno ad un massimo di tre, per dare il giusto apporto informativo e in modo che possano essere ben integrati dal soggetto. Di solito si assumono tre o quattro gocce sotto la lingua per quattro volte al giorno lontano dai pasti.

Per quanto tempo è necessario assumere i Fiori di Bach per vedere dei risultati?

Quando i Fiori di Bach sono giusti per la persona si possono sentire gli effetti già nella prima settimana di assunzione, per poi procedere fino a quando il soggetto ne ha integrato l’informazione. Successivamente, si decide se è il caso di proseguire con altri Fiori di Bach per continuare e stabilizzare gli obbiettivi raggiunti e, in caso, approfondirne altri se ce ne sono.

Ci sono controindicazioni all’uso dei Fiori di Bach?

Al momento non ci sono stati studi sull’utilizzo dei Fiori di Bach.

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –