Equinozio di Primavera - EIDOS Formazione
BLOG

Equinozio di Primavera

Equinozio di primavera

Equinozio di Primavera il tempo dei nuovi inizi

 

Quest’anno l’Equinozio di Primavera arriverà alle 21.58 del 20 Marzo, e sarà ufficialmente il momento della stagione di rinascita per eccellenza.

L’Equinozio è un momento importante sia dal punto di vista climatico che da quello energetico, poiché si apre un nuovo ciclo di vita.

In Latino “Aequa Nox” ovvero “notte uguale”, in riferimento alla durata del giorno uguale alla notte, indica il momento della rivoluzione terreste intorno al sole mentre questo si trova allo zenit dell’equatore.

Nel corso della storia, l’uomo non ha sempre avuto accesso a precisi dati e misurazioni astronomiche, pertanto non è sempre stato facile determinare il momento esatto di solstizi ed equinozi.
Per lungo tempo ci si affidava esclusivamente ai calendari, inevitabilmente imprecisi.

Gli Equinozi, come i Solstizi, scandiscono il cambiare delle stagioni. E in entrambi gli equinozi, di primavera e d’autunno, la durata del giorno è uguale a quella della notte in tutto il mondo.

L’Equinozio di autunno segna la fine del raccolto e il momento in cui si devono affrontare i preparativi per l’inverno, ma l’Equinozio di primavera segna il risveglio della vita.

Orario e data di questo momento sono variabili di anno in anno.

Una oscillazione tra il 19 e 21 marzo per la Primavera e tra il 21 e 23 Settembre per l’Autunno.

 

Equinozio di primavera e il significato energetico

 

Con il passaggio alla primavera si determina la fine della stagione invernale.
Si verifica un progressivo aumento delle ore di luce, le temperature diventato più miti, gli alberi si risvegliano e tutta la natura è pervasa da una nuova energia.

Primavera è sinonimo di fervore, entusiasmo, voglia di vivere.

Una vera e propria forza vivificatrice che rinnova tutte le energie dell’organismo, apportando nuova freschezza a pensieri e sentimenti.

Il nostro umore viene influenzato dal tempore del sole, dal risveglio della natura stessa.
Veniamo spinti a esplorare, viaggiare, fare sport e soprattutto conoscere.

Le forze proiettano tutto verso l’esterno, spingendo il corpo a un nuovo equilibrio, mentale e fisico.

La primavera è tempo di semina, tempo di muovere i primi passi su un cammino, seguire i nostri progetti e pensare su chi o cosa investire l’energia creativa che pervade la terra in questo momento.

Lasciandoci alle spalle il grigio inverno siamo pronti per nuove esperienze, nuove situazioni.

Iniziare qualcosa di nuovo, aprirsi a un nuovo ciclo:

Questo è il significato dell’equinozio primaverile.

E’ l’occasione buona per portare nuova energia in quelle aree della nostra vita che percepiamo stagnanti e che richiedono azione, cambiamento e coraggio.

Accogliamo, dunque, l’equinozio con nuovi pensieri, nuove energie, ricontattando il guerriero che è in noi, perché quando torna la voglia di combattere torna la voglia di vivere.

Eidos Formazione potrebbe essere l’occasione per una nuova riscoperta di te stesso.

Scopri i nostri corsi cliccando qui e scegliendo il percorso più adatto alla tua realizzazione

corso

Curiosità:

Flora: Dea ed essenza stessa della nuova stagione 

Nell’antichità, nel mondo latino, la dea della primavera era Flora.
Il nome deriva dal latino flos, floris (‘fiore’).
Era un’antica divinità dell’Italia centrale che regolava lo sbocciare dei fiori ed è stata associata, in un secondo momento, alla primavera giacché presiedeva, in senso lato, al risveglio primaverile ed a tutto ciò che sboccia: la gioventù, i sensi amorosi, le belle speranze.
Flora aveva un carattere gioioso cui univa scanzonata malizia.
Flora potrebbe, forse, derivare dalla divinità etrusca Feronia, ma era comunemente associata alla greca Chloris.

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –