Anna Forlivesi - EIDOS Formazione

DOCENTI

Anna Forlivesi

Anna Forlivesi

Anna Forlivesi, dopo un inizio da autodidatta, ha frequentato l’Accademia di Musica Moderna di Modena nella sezione chitarra blues, affiancando gli studi ad attività concertistiche, che svolge tutt’ora. Nello stesso periodo si è dedicata agli studi pedagogici frequentando il liceo “Socio-Psico Pedagogico Immacolata” di Cesena dove si è diplomata nel 2003 anno in cui ha frequentato anche il “Sound tecnologies”, corso in tre moduli sulla tecnologia del suono e l’effettistica legata al mondo della chitarra, tenuto dall’insegnante Matteo Pieri (Massimo Varini Official tutor), presso l’associazione Cultuale Yankee Rose. Nel 2006, sempre presso l’Accademia di musica Moderna di Modena, ha partecipato al corso di Ear Training, sullo sviluppo e l’allenamento dell’orecchio relativo, del M. Stefano Calzolaria.

Dopo il diploma ha lavorato in diversi centri estivi e doposcuola come educatrice e ha realizzato laboratori musicali per bambini e ragazzi. La sua attività relativa all’educazione musicale è continuata poi presso diversi istituti e scuole materne tra cui il “Clelia Merloni” di Forlì.

Tra il 2010 e il 2012 ha frequentato il corso Nazionale di formazione “Musica in Culla”, percorso di “sensibilizzazione musicale” rivolto a bambini da 0 a 36 mesi, presso la Scuola di musica popolare Donna Olimpia di Roma, diretto da Paola Anselmi, e il corso libero di Arpa Celtica, presso il conservatorio statale di musica “Bruno Maderna” di Cesena, condotto dal M. Stefania Betti (insegnante di del corso di Arpa Classica nello stesso conservatorio).

Negli anni ha composto musiche per diversi spettacoli teatrali affiancando questa attività a quella di insegnante di chitarra in strutture private. Dal 2009, collabora con una musicoterapista con la quale propone, nelle scuole materne, nido ed elementari, corsi atti alla sensibilizzazione e sviluppo musicale dei più piccoli attraverso suoni, canzoni e giochi. Oltre alla musica Anna ha realizzato vari dipinti che ha poi esposto, nel 2017 presso la Biblioteca Comunale di Gambettola, in una mostra dal titolo “Sete di Sguardi”.

È stata insegnante di chitarra presso l’Associazione Culturale e Musicale Risonanze d’Arte fino a settembre 2019. Da Gennaio 2020 è attiva anche nel corso di Espressione e Musica presso Villa Torlonia (San Mauro Pascoli FC), con ragazze e ragazzi con disabilità.

Attualmente conduce la propria attività di insegnate di chitarra e musica d’insieme presso Risonanze Music Lab, scuola di musica fondata autonomamente a Gambettola nell’ottobre 2019, secondo i principi di ascolto a tutto tondo della persona attraverso la musica. Questa scuola è attiva sul territorio non solo con corsi individuali e di gruppo, ma anche con concerti ed eventi organizzati con i ragazzi frequentanti.

Docente di:

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –