Come superare i pensieri negativi e le critiche
BLOG

Come superare i pensieri negativi e le critiche

come superare pensieri negativi critiche

Come superare i pensieri negativi che trovano il loro posto nella nostra mente dalla nascita da una serie di considerazioni su come viviamo le nostre esperienze basandoci su delle critiche che continuamente ci vengono fatte. Quante volte viene portata attenzione all’errore piuttosto che alla correttezza di un’azione? In un esperimento fatto alla lavagna è stato provato che su 10 persone 8 hanno notato l’unica operazione matematica errata. Questo su 30 operazioni matematiche fatte bene. 1 persona su 10 ha osservato che 29 operazioni matematiche erano giuste. 1 persona su 10 che 29 operazioni matematiche erano giuste e 1 errata.

Ora questo ci fa capire come l’essere umano è predisposto psicologicamente ad osservare l’aspetto negativo di una esperienza nell’80 % dei casi. Praticamente si osserva ciò che ha funzionato male senza prestare attenzione a ciò che ha funzionato bene. Questo ha un impatto piuttosto importante sull’aspetto emozionale dell’individuo che comincerà a portare l’attenzione a ciò che va male. Senza considerare ciò che và bene e pensare che ciò che fa non è degno di essere considerato buono e apprezzabile. Da questo giudizio poi passa a giudicare tutto il suo operato in modo critico così da deprezzare anche ciò che ha valore.

 

Come superare i pensieri negativi e le critiche ed uscire da questo labirinto mentale-emozionale che grava sulle scelte di ogni individuo?

La prima cosa da fare è riportare l’attenzione a se stessi, valutando semplicemente l’intento del proprio operato. Dopo si prende in considerazione il fatto che la propria opera sia un’esperienza utile all’apprendimento. Di conseguenza, essendo nella situazione di apprendere, rendersi conto che l’azione ha lo scopo di conoscere le proprie capacità e mettere in gioco i propri talenti. Questo per fare delle critiche costruttive per poter arrivare a trasformare ciò che sembra negativo in positivo. Nella consapevolezza acquisita che negativo e positivo fanno parte della stessa esperienza.

Ci renderemo conto che la sola cosa importante non è il fatto che ci siano delle critiche o dei pensieri negativi ma che questi sono serviti da trampolino per accettare la sfida nel crescere e dimostrare che tutto alla fine serve. Per fare questo è necessario rendersi conto che ci sono strumenti che possiamo utilizzare per poter trasformare i pensieri negativi in positivi. Strumenti che risiedono nella nostra coscienza e che aspettano il momento di essere riconosciuti e portati alla luce. L’analisi di sé, dei propri pensieri e delle proprie emozioni ci aiuterà a comprendere il pensiero critico. Questo diventerà la freccia utile nel colpire l’obbiettivo e centrarlo che è “tutto è utile alla crescita quando si è consapevoli”.

 

Approfondimenti

Abbiamo visto in questo articolo che per riuscire a superare i pensieri negativi e le critiche è importante riuscire a trovare la forza di iniziare un percorso che porta all’analisi di sé stessi.

Una buona base di partenza potrebbe essere il corso di Attivazione Micromassaggio Energetico Naturale organizzato dalla nostra accademia.

Eidos Formazione, infatti, non organizza esclusivamente corsi che offrono sbocchi professionali come il corso di riflessologia plantare o il corso di shiatsu tra Cesena e Rimini.

Attraverso la lettura nel nostro blog puoi approfondire anche temi come trovare coraggio e l’equilibrio tra le certezze interiori ed esteriori, inoltre, puoi scoprire come riequilibrare l’energia vitale con il micromassaggio.

Cara Catia,
Ti scrivo inanzitutto per RINGRAZIARTI🌹❤️
È da un paio di settimane che “casualmente” ho scoperto i tuoi oracoli del mattino e mi sto guardando le dirette passate e ora seguo con interesse e presenza.
Ovviamente sono capitati proprio in questo momento dove stanno/potrebbero Avvenire cambiamenti interessanti, momento in cui mi sento ancora più consapevole della vita e la mia strada si illumina sempre di più anche se ombre, dubbi, paure e giudizi e Ego vengono sempre a galla.
Sono qui perché voglio allenarmi ad osservare, a dire si alla mia anima e a trovare l’equilibrio accogliendo gli opposti. Proprio come parli nei tuoi video. Grazie per questo che dono che stai mettendo a disposizione per noi🙏💞

Sono felice in Germania e ancora di più perché sento una connessione potente con l’Italia e con te più che mai cara maestra. Davvero tante volte e anche più volte al giorno ti ringrazio nel mio cuore per tutto ciò che ho scoperto, imparato ed evoluto attraverso i tuoi insegnamenti e le tue pratiche.

Ho praticato Reiki alla mia coinquilina ed è stata meglio. Lo pratico al cibo e in altre occasioni. Anche al lavoro con i bambini o prima di dormire.

Il messaggio di oggi dell oracolo è guardacaso proprio quello che mi serve per ciò che sto vivendo.
La mia coinquilina è tosta ed è anche lei una maestra perché attraverso di lei vengono fuori emozioni antiche ma a volte è difficile perché mi arriva quella sensazione che lei “sa tutto” della vita e anche della mia e tocca tante corde delicate. Dice di essere una delle persone più positive che ci siano ma poi spesso si lamenta perché alcune sue aspettative non corrispondono e questo mi fa lavorare sui miei sensi di colpa e su ciò che invece io sono e i miei tempi che mi occorrono per evolvere.

Forse riuscirò a maggio a lavorare nell asilo nel bosco qua. Il mio sogno. E proprio quando si sta realizzando arrivano delle paure. Ed è interessante da osservare come ogni esperienza ha semplicemente i lati ombra e i lati luce come la luna ogni notte.

Le scelte per me sono sempre ardue e sto imparando che ogni scelta apre ad altre possibilità.

Lavoro poi sull’ironia. Prendo le cose un po troppo sulserio ultimamente mentre potrei vivere con molta più leggerezza.

È così bello il sentiero della vita e ora sono tornata a Trier e vivo proprio accanto al bosco e ogni giorno sono la a camminare e/o meditare.

Ti mando tanto Amore, anche a tutti a casa e alla tua associazione e accademia.

❤️🌹Aho🙏❤️💞

– Elena S. –

Nel 2013 vengo a conoscenza dell’Associazione il Richiamo di Catia Massari, decido di partecipare a una presentazione di cerchi di donne “Luna Rossa”. Quella sera decido di partecipare all’evento, è stata la scelta migliore che potessi fare per migliorare la mia vita. Catia mi è subito entrata dentro, la sua semplicità, il suo modo di esprimersi (fatti non parole) come dice sempre, poi il modo di presentare il progetto è stato per me un varco luminoso che si apriva. Da quel momento partecipo settimanalmente agli incontri: meditazione, reiki, cerchi di donne, viaggi sciamanici e tanti altri progetti. Catia in questi anni per me è stata un’insegnante, una guida, mi ha aiutato a comprendere la mia direzione, mi ha portato a fare chiarezza e comprende tante situazioni che mi causavano, dolore sia fisico, sia emozionale. Ad oggi la sensazione più forte è quella di avere imboccato la strada giusta per me. Catia in questo è stata la lanterna al mio fianco, pronta a sostenermi e a incoraggiarmi a trovare la mia direzione, il mio compito in questa vita. Grazie Madre di esserci sempre, un abbraccio di ❤️

– Monica N. –